FACCE DA TEELENT: SIMONA MORANI

Facce da Teelent: Simona Morani

Facce da Teelent: Simona Morani

Oggi parliamo dell’Arte di: Simona Morani.

Ciao Simona! Raccontaci un po chi sei.
A
“Ciao! Mi chiamo Simona Morani. Iniziai a dipingere nel 1988, mentre svolgevo i miei studi di Storia dell’arte all’Università di Pavia. Vivere l’arte in ogni suo aspetto è stato fondamentale: comprenderne la storia, le tecniche artistiche del passato e del presente, i movimenti e le idee che li hanno originati mi hanno arricchito, generando la voglia di continuare questo percorso così affascinante. L’espressione artistica è una lente che ti permette di sentire il pulsare dell’esistenza: grazie a questa si può leggere, in parte, la vita di coloro che l’hanno generata e percepire l’atmosfera del tempo in cui sono vissuti.”
CI SPIEGHI IL TUO PERCORSO ARTISTICO?
Negli anni Novanta iniziai a creare dei collages fatti con carte da pacco decorate, affiancando ai dipinti ad olio alcuni lavori che si discostavano dal puro figurativismo degli esordi; cominciai ad inserire, prima, parole e pensieri, poi mi focalizzai sulla produzione di piccoli oggetti tridimensionali a tema concettuale, assemblando e lavorando i più svariati materiali. Col passare del tempo intrapresi una nuova strada: inserii, nei miei progetti, fori e specchi ed elaborai le opere col fine di ottenere un dialogo con lo spettatore, dilatando rispettivamente lo spazio e il tempo dell’opera d’arte. Individuai nel concetto di infinito la vera essenza di alcuni miei lavori, i quali hanno acquisito una vita propria, non risultando, di fatto, mai definitivamente conclusi senza l’intervento del fruitore.”
PERCHÈ HAI SCELTO TEELENT?
Perchè l’idea di una comunità di artisti che prova a veicolare l’arte in maniera libera e inusuale mi piace molto. Ho sempre pensato che l’arte sia un fluido vitale che ha bisogno di scorrere nella quotidianità e non sia qualcosa di superfluo ed eccentrico che debba rimanere recluso in un luogo deputato. L’arte è opportunità, ipotesi, rischio, ribellione e libertà; farla vivere fuori dagli schemi è qualcosa che arricchisce, coinvolge, diverte ed emoziona.
HAI CREATO E DEDICATO UNA “T” A TEELENT: CI SPIEGHI IL SUO SIGNIFICATO?
La mia T è un collage fatto con pezzi di mie foto scattate sull’opera di Christo e Jeanne-Claude al lago d’Iseo: “The Floating Piers”. Quei momenti, vissuti insieme ad una moltitudine sconosciuta, mi hanno fatto sentire un piccolo ma insostituibile Tassello di un grande sogno. Momenti irripetibili!
COSA RAPPRESENTA PER TE TEELENT?
“Iniziare a lavorare con Teelent è stata una gran bella esperienza… Ho potuto liberare la fantasia: non c’è da spiegare o giustificare il proprio lavoro… Si può pensare e creare senza un fine preciso e questa è veramente un’opportunità che non ha prezzo. E poi tutto è molto stimolante: impari e provi un sacco di cose nuove, scopri il lavoro di tanti altri artisti e ti confronti con idee nuove e diverse dalle tue.  Io in questi mese sono riuscita a dare una chance ai miei personaggi già esistenti come le nuvole CLOUDia o nuovissimi come i GroupOFF e gli WALLS.  Questi personaggi hanno tutti un impatto visivo rassicurante e tenero… Ma i concetti che stanno dietro non lo sono per nulla. Io amo questo contrasto.”
ULTIMA DOMANDA.  QUALE DESIDERIO VORRESTI REALIZZARE CON TEELENT?

Poter lasciare l’arte libera di circolare in qualunque luogo. Credo che essa, come linguaggio emotivo, debba riempire la nostra vita con il suo valore aggiunto. Teelent con le sue magliette e felpe fa proprio questo: veste di arte chi ha voglia di lasciarsi coinvolgere dal quel serissimo gioco che è creare. La creatività, come ipotesi libera da preconcetti, dovrebbe poter entrare nei pensieri quotidiani di ciascuno di noi e avercela addosso può essere un utile promemoria. Teelent mi può aiutare a far conoscere il mio lavoro e a sostenerlo. L’arte è un’opportunità che va valorizzata come espressione dell’ingegno umano e della responsabilità individuale.

IL PROFILO INSTAGRAM DI SIMONA
VISITA LO SHOP DI SIMONA

Ora conosci un po meglio Simona? Bene! Allora non ti rimane che iniziare a sostenere concretamente il suo sogno scoprendo la sua collezione e sostenendola indossandola 😌

Non ti senti ancora pronto? Nessun problema!
Sostienila anche semplicemente condividendo il suo negozio e aiutandola a farla conoscere. Oppure mettendo un cuore sotto le sue opere qui Per te sarà un click da qualche secondo, per Simona un aiuto che magari la potrà avvicinare al suo sogno!
CONDIVIDI L’ARTE DI SIMONA

Ci vediamo in “Facce da Teelent” col prossimo Arteest!
Buona Artee ❤️🎨
Simona e Teelent