I 5 ACCOUNT INSTAGRAM DELL’ARTE CHE DEVI SEGUIRE – Teelent
  • RESO GRATUITO IN 10 GIORNI
  • SPEDIZIONE VELOCE
  • PAGAMENTO SICURO AL 100%

I 5 ACCOUNT INSTAGRAM DELL’ARTE CHE DEVI SEGUIRE

Un curatore, un collettivo, una art sharer, un collezionista e una art dealer: ecco i cinque contatti che dovresti coltivare per l’anno che verrà.

Dimmi che account Instagram segui e ti dirò se sei un artista. Non è vero. Ma ci sembrava un incipit carino. Seguire, però, gli account giusti, o presunti tali, potrebbe aprirti nuove strade. Stuzzicare nuove idee. Spronarti a nuove realtà.

Qui di seguito abbiamo selezionato i nomi di 5 personaggi influenti, ciascuno a proprio modo, nel mondo dell’arte. Non è una classifica.
Sul web ne trovi molte e tutte uguali. Questa è una lista di persone che ogni artista dovrebbe conoscere se ha desiderio di spaccare. Chissà che un giorno proprio uno di loro venga bussare al tuo studio.

Hans Ulrich Obrist


Partiamo con un nome altisonante. Almeno da pronunciare. Ma tu dovrai allenarti a dirlo, perché nel 2018 Hans Ulrich Obrist è stato il numero 1 (da pronunciare alla Dan Peterson) della Power 100. E non è la prima volta. Dimmi che sai di cosa si tratta. Ok, andiamo oltre. Power 100 è la lista stilata ogni anno da Art Review sui personaggi più potenti dell’arte contemporanea tra artisti, galleristi, critici e curatori.

Hans Ulrich Obrist, classe 1968, è un critico d’arte e curatore di fama mondiale nonché direttore artistico della Serpentines Gallery di Londra. Svizzero di nascita è anche condirettore della rivista Cahiers s’Art. Ha organizzato la sua prima mostra d’arte a 23 anni, nella sua cucina. Ha fondato musei di arte contemporanea. È stato nominato membro onorario del Royal Institute of British Architects (RIBA).

Perché è importante seguirlo e magari conoscerlo?
Ecco cosa pensa degli artisti:

"Penso davvero che gli artisti siano le persone più importanti del pianeta, e se quello che faccio è un'utilità e li aiuta, allora questo mi rende felice. Io voglio essere d’aiuto"

Collettivo Ruangrupa

Il fotografo e art director Tanaka Tatsuya (classe 1981) ha iniziato questo collettivo non lo conoscevamo nemmeno noi. Del resto, in Italia non arrivano molte notizie sull’Indonesia.

Perché è così importante sapere della loro esistenza?
Perché questo collettivo di Giacarta curerà dOCUMENTA 15. No, non è un errore di battitura. dOCUMENTA si scrive così. È una delle più importanti manifestazioni internazionali d'arte contemporanea europee. Si tiene con cadenza quinquennale nella città tedesca di Kassel, nell'Assia settentrionale.

L’evento è già di per sé eccezionale perché è la prima volta che questa rassegna ha come curatore un collettivo. A sceglierlo è stata il nuovo CEO Sabine Schormann. Anche lei probabilmente avrà un account Instagram, ma non lo abbiamo trovato. Nel caso, segnalatecelo.
Sapete il loro profilo Instagram da chi è seguito? Proprio da Hans Ulrich Obrist.

Maria Vittoria Baravelli

Beh, Maria è la nostra Maria nazionale. Non ditele che è la Chiara Ferragni dell’arte perché potrebbe arrabbiarsi e quindi snobbare la vostra arte.
Ma no, non lo farebbe mai. Troppa la sua passione verso questo mondo di pennelli, materia da plasmare e idee che anticipano la tendenza del tempo. Piuttosto, si può definire la art sharer per eccellenza, visto che nei suoi post e nelle sue stories ama parlare d’arte. E lo fa anche bene. Come scrive bene di arte sulle molte riviste con cui collabora: Artribune, Cultweek, LensCulture, ecc.

Stephanie Ingrassia

Lei è presidente del consiglio d’amministrazione del Brooklyn Museum di New York. Quindi di arte ne mastica abbastanza. Lui invece è co-presidente per le fusioni e le acquisizioni globali di Goldman Sachs, e dirige il consiglio della Brooklyn Academy of Music. Due nomi molto importanti.

Ma la più interessante è lei. Perché il suo account Instagram ha soli 1326 follower. Cosa significa? Che avrete molte più possibilità di entrare in contatto con lei rispetto a Hans Ulrich Obrist che ne ha ben 282mila.

Teldil Moreira

Infine per tentare di chiudere il cerchio delle professioni legate all’arte, non potevamo dimenticarci dell’ art dealer. Una professione che non è solo il (vecchio) mercante d’arte. Sono figure molto più complesse. Un mix di art advisor, di PR di organizzatore e certamente di amante dell’arte.

Abbiamo scelto Teldil Moreira. Sì, è molto bella. Ma non l’abbiamo scelta per la sua bellezza. A colpirci è stata la sua energia. La sua voglia di fare, di emergere, di conoscere, di diventare un nome di riferimento per l’arte in Italia. Un esempio da seguire. E poi è giovane. E crediamo che i giovani abbiano un’apertura mentale che non guasta mai nell’arte.

  • CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email

Cosa ti è piaciuto dell'articolo? Commenta qui sotto!

su di NOI..

..Un gruppo di creativi indipendenti che amano sognare ad occhi aperti. Persone del mondo che hanno consumato strade di inchiostro, colori, idee traducendole in “comunicazione”

su di NOI..

..Un gruppo di creativi indipendenti che amano sognare ad occhi aperti. Persone del mondo che hanno consumato strade di inchiostro, colori, idee traducendole in “comunicazione”

ARTICOLI RECENTI

ISCRIVITI ORA

PER RICEVERE TUTTE LE NEWS

GRAZIE !

Verrai contattato al più presto!

Puoi aiutarci ad aiutarli?

Compila il modulo & organizziamo un appuntamento!