SE LA RIGENERAZIONE URBANA PASSA DALLA STREET ART – Teelent
  • RESO GRATUITO IN 10 GIORNI
  • SPEDIZIONE VELOCE
  • PAGAMENTO SICURO AL 100%

SE LA RIGENERAZIONE URBANA PASSA DALLA STREET ART

Da Miami a Tor Marancia, quando l’arte porta in sé il seme della rinascita contro il degrado e l’oblio.

Quando si parla di street art, il pensiero (almeno dei globetrotter con occhialoni, giacca, dolcevita ed erre moscia) va subito a Wynwood.
Non ha torto. Il quartiere industriale di Miami in Florida da diversi anni è diventato un vero e proprio distretto dell’arte e nello specifico della street art. Il merito va a una oculata riqualificazione urbana che ha fatto dei murales il principale traino.
I frequentatori lo chiamano Wynwood Walls.

È il quartiere più noto al mondo a ospitare i giganteschi murales di artisti internazionali. E pensare che nasce solo nel 2009. Qui, Tony Goldman e Jeffrey Deitch ebbero l’intuizione di utilizzare le grandi mura senza finestre dei magazzini del quartiere come spazio privilegiato per ospitare murales di artisti di tutto il mondo.

In poco più di 10 anni, Wynwood Walls è diventata la sede di circa una settantina di gallerie d’arte e altrettante birrerie molto apprezzate per offerta e ambiente. Ora è un luogo con una forte identità e alla moda.

Ma c’è davvero bisogno di andare fino in Florida per osservare i giganteschi murales? No no no. Anche tanti quartieracci italici –dimenticati, malati, incancreniti da abbandono e microcriminalità– hanno saputo risvegliarsi, farsi notare, gridare a tutti la loro presenza e la forza delle persone che li abitano.
Trai quartieri Walls è da vedere almeno sul web quello di Tor Marancia.

Al numero 63 dell’omonimo viale si svela il murales “Benvenuti a Shanghai” dell’artista Caratoes. Lascio a voi il compito di capire perché questo quartiere sin dal 1933 si è guadagnato il soprannome di Shanghai. Rispetto a Wynwood, il progetto di riqualificazione estetica di Tor Marancia ha solo 5 anni.

Le facciate di undici palazzine del comprensorio di viale Tor Marancia 63 sono diventate “tele giganti” alte 14 metri. A realizzarle 22 artisti provenienti da 10 paesi. È solo l’inizio. Siamo sicuri che l’associazione culturale 999Contemporary, responsabile del progetto insieme al Comune di Roma, saprà continuare l’egregio processo di abbellimento.

Altra area votata alla riqualificazione artistica e rigenerazione sociale è il quartiere Ponticelli a Napoli e del suo Parco Merola ribattezzato Parco dei Murales.

Qui, trai tanti mega dipinti spicca “A pazziella 'n man' 'e criature” di ZED1 e “A mamm' 'e tutt' 'e mamm” di La Fille Bertha e Ael di Jorit Agoch. Quest’ultimo a Napoli ne ha realizzati altri: Martin Luther King a Barra; Maradona e Che Guevara in zona San Giovanni a Teduccio; San Gennaro nel centro storico.

Davvero infiniti sono i murales che come funghi al cambio di luna spuntano sulle pareti di palazzi affaticati dal tempo: Fantozzi nel quartiere Certosa di Genova disegnato dal duo Rock & Loste; Wish a Lecce realizzato da Millo; la Dea Minerva trai tetti di Breno (Brescia) dipinto da OZMO. Giusto per citarne alcuni particolarmente significativi.

Ma il murales può diventare anche uno strumento contro l’oblio in cui stanno cadendo tanti borghi. Tra questi San Gavino Monreale, comune di circa 8mila anime in mezzo al Campidano, la pianura che taglia obliquamente il sud della Sardegna. Qui, la prematura scomparsa di un giovane del posto nel 2014, porta Jorghe, artista locale a creare il primo murales. A lui, seguiranno molti altri artisti internazionali.

  • CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email

Cosa ti è piaciuto dell'articolo? Commenta qui sotto!

su di NOI..

..Un gruppo di creativi indipendenti che amano sognare ad occhi aperti. Persone del mondo che hanno consumato strade di inchiostro, colori, idee traducendole in “comunicazione”

su di NOI..

..Un gruppo di creativi indipendenti che amano sognare ad occhi aperti. Persone del mondo che hanno consumato strade di inchiostro, colori, idee traducendole in “comunicazione”

ARTICOLI RECENTI

ISCRIVITI ORA

PER RICEVERE TUTTE LE NEWS

GRAZIE !

Verrai contattato al più presto!

Puoi aiutarci ad aiutarli?

Compila il modulo & organizziamo un appuntamento!

preloader